Biografia

Nato a Napoli nel 1981, ho esordito nel 2013 pubblicando con la Damster Edizioni il mio primo romanzo: Viola come un livido, terzo classificato al concorso Eroxè Context e premiato al Buk Festival di Modena.

Successivamente, sempre con la Damster, ho pubblicato i romanzi Fottiti, Lasciami entrare, Affamata d’amore, The writer e Un cielo di cemento, nonché decine di racconti. Per lo stesso editore ho inoltre ideato e curato l’antologia Zero, a cui ho preso parte anche come autore.

Con la casa editrice Lettere animate ho pubblicato il romanzo Vicoli bui, con la Meligrana editore il romanzo Senso unico, mentre per la Les Flâneurs edizioni ho curato l’antologia Macerie, partecipando a essa anche come autore.

Nel 2016 ho abbandonato le vecchie e acerbe pubblicazioni e ho iniziato il mio percorso di studi presso la scuola di scrittura creativa Lalineascritta, fondata dalla scrittrice Antonella Cilento.

L’incontro con Antonella è stato per me fondamentale. Mi sono dedicato anima e corpo allo studio della scrittura creativa, conquistando la stima e l’amicizia di Antonella.

Sotto la sua attenta guida ho frequentato il triennio di scrittura creativa, dove ho avuto modo di confrontarmi con editor professionisti quali Antonio Franchini, Giulia Ichino, Alberto Rollo, Bruno Nacci, Manuela La Ferla e Laura Bosio; e autori rinomati quali Lisa Ginzburg, Giuseppe Montesano e Maria Attanasio. Presso la stessa scuola ho seguito anche il corso di drammaturgia, tenuto dalla drammaturga e dottoressa in Storia del teatro Stefania Bruno, il corso di editoria guidato dagli editor Stefania Cantelmo e Giuseppe D’Antonio, infine il corso di scrittura cinematografica tenuto dallo scrittore e sceneggiatore Francesco Costa; materia studiata anche presso la scuola Pigrecoemme di Napoli, prima con lo scrittore e sceneggiatore Massimiliano Virgilio, poi con uno dei presidenti e fondatori della scuola, Rosario Gallone.

In forma privata ho avuto modo di confrontarmi più volte con Arnaldo Colasanti e Omar Di Monopoli riguardo due mie progetti editoriali.

Durante il percorso di studi ho pubblicato due racconti sul quotidiano Il Roma. Nel 2019 ho partecipato all’antologia Il grande racconto di Renoir, edita da Edizioni della sera e curata da Monia Rota. Un mio racconto, Io sono qui, nel 2020 è stato pubblicato sulla rivista Micorrize di Antonio Russo De Vivo, ex redattore della fu Crapula ed editor di Maddalena Fingerle, vincitrice del Premio Italo Calvino 2020, e al momento è in corso un progetto per adattarlo in un cortometraggio. Ho ideato e curato l’antologia Bambini in pausa, pubblicata con Meligrana editore, progetto a sfondo sociale nato per permettere ad alcuni bambini della periferia di Napoli di raccontare come hanno vissuto la quarantena, fornendo a diciassette autori disegni e temi, da questi poi elaborati in diciotto racconti.

Attualmente ho in corso diversi progetti editoriali, cinematografici e teatrali. In autunno è prevista l’uscita di un mio romanzo.

Il mestiere di scrivere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: